Il ponte levatoio

Per accedere al castello di Marksburg bisogna passare da quattro porte. La prima consiste in un grosso ponte levatoio che si apre su una sala d´entrata con soffitto a volte.

La porta della volpe

La visita guidata al castello comincia da questa seconda porta medievale (non dimenticate di acquistare il biglietto, in contanti, alla cassa del negozio di souveniers!)

La porta con ballatoio

Al di sopra della terza porta si trova un ballatoio coperto dal quale i difensori, in caso di attacco, facevano cadere pietre.
La porta nella Torre del Castellano, dove si trovavano i quartieri delle guardie, fu recentemente rimpicciolita.

La scalinata dei Cavalieri

I gradini di questa scalinata sono scavati nella roccia, e da qui i cavalieri potevano accedere al cuore della roccaforte. Lungo il muro sono dipinti gli stemmi dei proprietari di Marksburg, cominciando dagli Eppstein, fino alla DBV.

Il palazzo romanico

Costruito intorno al 1200, il palazzo romanico è, oltre che alla prigione, la parte piú antica del castello. Fu poi ripetutamente modificato con il passare degli anni. La vecchia costruzione aveva originariamente delle grandi finestre a tre archi, che furono in seguito modificate dopo l´introduzione dei cannoni, e ridotte a piccole feritoie.

Questa parte dell´edificio fu sempre abitata. Oggigiorno è la sede degli uffici della DBV.

La piccola batteria

Dopo che la vecchia ferrovia fu distrutta da un incendio, fu rimpiazzata dalla costruzione della piccola batteria nel 1711. Essa sorveglia la strada per Wiesbaden, e contiene un insieme dei cannoni piú antichi della Germania.

La grande batteria

Questo complesso fu construito solo nel 17esimo secolo. La grande batteria sorveglia la vallata del Reno. I cannoni si distinguono a seconda del peso della palla: da 6 o da 12 libre. La loro portata arriva fino a 1000 metri, ed erano in grado di coprire la vallata del Reno in tutta la sua larghezza. Questi cannoni non sono mai serviti ai fini militari, ma permettevano di salutare l´Imperatore quando navigava sul Reno.

Il giardino botanico

Continuando il giro per il camminamento intorno al castello, si arriva al giardino botanico, allestito nel 1969 dall´amministrazione del castello di Marksburg.

Qui vi si trovano piú di 160 varietá di erbe coltivate nel Medioevo, comprese verdure, piante medicinali ed ornamentali.

La cantina

Arrampicandosi su una scala in legno, si raggiunge il cuore del castello. Sotto la grande sala gotica si trova la cantina. Il vino era, insieme alla birra, la bevanda piú importante nel Medioevo. Il consumo per persona al giorno raggiungeva a volte i due litri.

La cucina

Dalla scala della cantina si accede all´enorme cucina, costruita nel 14esimo secolo. Si noti il grande camino, la pressa per il vino del 1767, le panche sotto le finestre, incastrate nei muri straordinariamente spessi (4.5 m) e la vasta gamma di utensili da cucina. Questa sala è ancora oggi usata per banchetti a lume di candela, e puó essere affittata per simili eventi.

La camera da letto

Lasciando la cucina si sale da una ripida scala di pietra, che conduce al piano superiore, dove si entra nella camera da letto, arredata con un letto a baldacchino, una culla, un arcolaio etc.

Era una delle pocchissime stanze del castello ad essere scaldata con una stufa.

La sala dei cavalieri

Nella foto accanto si puó ammirare la maestosa sala dei cavalieri (Rittersaal), con il grande camino, la tavola al centro, un cassettone gotico, ed una poltrona. Qui avevano luogo banchetti, udienze, feste.

Un elemento unico è anche il guardaroba (bagno medievale) anch´esso incastrato nel muro.

La cappella

Le volte della cappella sono ricoperte con affreschi molto preziosi. Dedicata a San Marco (da qui il nome Marksburg), fu riconvertita nel 15esimo secolo. Nella cornice dell´altare si trova una statuetta della Vergine Maria.

I camminamenti

Le feritoie dei camminamenti per il giro di ronda furono trasformate in finestre nel 1706, quando fu aggiunta l´ala del Reno. Vi si trova un atlier tessile.

La sala delle armature

Anch´essa si trova nell´ala del Reno, e contiene una collezione di armi antiche, che mostrano lo sviluppo di quest´arte dall´Antichitá al Medioevo.

La prigione

Nella parte piú alta della costruzione si trova la prigione, ad un´altezza di quasi 40 metri. Il suo aspetto attuale data del 14esimo secolo, ma certe parti provengono da elementi ancora piú antichi della roccaforte.

La scuderia

Nella cantina del castello si potevano ospitare fino a quattro o cinque cavalli. Oggigiorno la scuderia contiene oggetti di tortura, anche se una vera e propria sala di torture non è probabilmente mai esistita nel castello di Marksburg.

La fucína

Ecco quel che resta della fucína del castello di Marksburg. La stanza è parzialmente scavata nella roccia. Un´incudine, un soffietto, degli attrezzi, una pietra per arrotare ed un grembiule di cuoio, ricordano una fucína originale del 15esimo secolo.